La Religione

La religione

 

Incominciamo il nostro viaggio alla scoperta dell’esperienza religiosa facendoci una domanda che potrebbe sembrare scontata:

cosa significa la parola “Religione”?

Spesso infatti nelle parole si nasconde un significato che può aiutare a comprenderle meglio e, nel nostro caso, a svolgere con più profondità il lavoro che successivamente verrà fatto.

Gli studiosi propongono due possibili risposte.

La prima fa derivare “Religione” dal verbo latino “Relegere” che significa “raccogliere”. In questo senso la parola religione indica un insieme di vari elementi: la dottrina, le preghiere, i riti e le usanze che caratterizzano una specifica religione.

La seconda fa provenire “Religione” da un altro verbo latino “Religare” che significa “legare insieme”. In questo caso la sottolineatura è posta sull’esperienza del legame che unisce l’uomo a Dio. Potremmo quindi dire che si vuol eviden-ziare l’importanza che nella religione riveste l’esperienza della relazione che, come vedremo, anima nel profondo le grandi tradizioni religiose.

É chiaro che entrambi i significati sottolineano aspetti fondamentali della religione. Il primo è più attento all’os-servazione del fatto religioso nelle sue manifestazioni evi-denti, il secondo sottolinea l’importanza dell’esperienza del singolo e della comunità nel rapporto con Dio. É quindi assolutamente necessario man-tenere entrambi i significati per una corretta analisi dell’argo-mento.