I luoghi della vita di Gesù

La Samaria

 

È la regione centrale della Palestina. Si caratterizza come terra piuttosto montagnosa e quindi non ideale per l’agricoltura. I suoi abitanti erano dediti principalmente alla pastorizia.

A nord la Samaria confina con la valle di Esdrelon; a est con il fiume Giordano; nord-ovest con il Monte Carmeloe a ovest la pianura di Sharon; a sud con la Giudea (monti di Gerusalemme). Le montagne samaritane non sono molto alte, raramente raggiungono i 900 metri di altezza. Il clima di questa regione è più ospitale rispetto a quello della Giudea.Sono da ricordare le città di Sichem (con la sua importante storia biblica), Samaria (chiamata Sebaste dopo la ricostruzione di Erode il Grande) e Cesarea Marittima. In Samaria è presente il monte Garizim è alto 868 m. che si trova ad ovest della città di Sichem.

 

I luoghi della vita di Gesù

 

La storia di Gesù si svolge in un luogo ben preciso: la terra di Israele (geograficamente questa terra era chiamata nell’antichità “terra di Caanan” ed in seguito “Palestina”), che si trova circa nel centro della Mezzaluna fertile tra l’Egitto e la Mesopotamia. L’intero paese è attraversato dal fiume Giordano che nasce dal monte Hermon e sfocia nel Mar Morto. Il fiume scorre lungo una profonda vallata che si trova sotto il livello del mare.

La terra di Israele è divisa in tre regioni: Galilea (nord), Samaria (centro) e Giudea (sud).

 

 

Monte Garizim

La Galilea

 

La Galilea è certamente la regione più fertile e verdeggiante, caratterizzata da numerose colline e ampie vallate. In essa troviamo l’importantissimo lago di Genezaret, chiamato anche mar di Galilea o mar di Tiberiade. Situato a 213 metri sotto il livello del mare, ha una profondità massima di 43 metri. E' il lago d'acqua dolce più grande di Israele, superato per dimensioni solo dal mar Morto che è però un lago d'acqua salata. Il lago si trova nella Grande fossa tettonica, depressione creatasi dal distacco delle placche araba e africana e nella quale, da nord a sud, scorrono le acque del fiume Giordano che alimentano il lago.

Al tempo di Gesù venivano coltivati il grano, la vite, l’olivo e il lino. Al centro di questa regione è situato il monte Tabor (alto circa 600 metri).

In Galilea troviamo importanti località presenti nella storia di Gesù: Nazareth, Cafarnao, Magdala, Betsaida e Tiberiade.

 

Foto panoramica della Galilea

La Giudea

 

A sud della Palestina troviamo la Giudea, limitata dalla Samaria a nord, dal basso corso del fiume Giordano e dal Mar Morto a est, dall'Idumea a sud e dalla pianura costiera affacciata sul Mar Mediterraneo a ovest.

In Giudea è presente il famoso Mar Morto, il lago salato più grande del mondo. Si trova nella depressione più profonda della Terra, e le sue acque sono più di 400 metri sotto il livello del mare. Il mar Morto ha una densità salina così elevata che nessuna forma di vita può sopravvivere in esse.

In Giudea troviamo due importanti zone desertiche: il deserto di Giuda e quello del Neghev.

Al tempo di Gesù era sviluppata soprattutto la pastorizia, mentre l’agricoltura si praticava esclusivamente nelle oasi.

Le città più importanti da ricordare sono: Gerusalemme, ancora oggi considerata la città santa da ebrei, cristiani e musulmani, Betlemme (città dove nacque Gesù) e Gerico.

Tramonto sul Mar Morto